il blog delle classi seconde - Scuola Secondaria I grado -Petacciato (CB) - A.S. 2017-18

il blog della III B - classe 2.0 Scuola Secondaria I grado - Petacciato (CB)




sabato 27 gennaio 2018

"L'opposto dell'amore non è odio, è indifferenza. L'opposto dell'arte non è il brutto, è l'indifferenza. L'opposto della fede non è eresia, è indifferenza. E l'opposto della vita non è la morte, è l'indifferenza". (Elie Wiesel)

8 commenti:

  1. Mi disgusta pensare a quelle cose che sono successe,all'ignoranza che c'era e alla loro idea di un uomo o donna diversa. Mi dispiace molto per le persone che hanno dovuto pagare con la loro vita e per quelli che sono morti per porre fine a questa strage.

    RispondiElimina
  2. Il 27 gennaio ricorre la giornata della memoria, la memoria di uno sterminio di persone considerate come una razza inferiore. Non riesco a farmi capace e a pensare che milioni di persone siano morte in modo atroce solo perchè erano ebrei. Spero che una cosa del genere non accadi mai più.

    RispondiElimina
  3. Non riesco a capire perché certe persone abbiano dovuto far del male a persone di razza diversa! Non capisco come hanno avuto il coraggio di forzare persone nei lavori duri senza avere niente in cambio... anche i bambini sono stati costretti a fare tutto questo morendo di fame e a me dispiace veramente molto! Per fortuna, per adesso queste cose sono finite (anche se c'è ancora molta violenza) però io ho comunque molta paura perché tutto potrebbe riaccadere.

    RispondiElimina
  4. Il 27 dicembre è la giornata della memoria "per non dimenticare" ciò che i nazisti hanno fatto agli ebrei. Non riesco ancora a capire il motivo reale per il quale sia iniziato tutto questo, per ora ho capito soltanto che Hilter era un "pazzo" e per qualche ragione ha deciso di sterminare tutti gli ebrei. Spero che tutto questo non riaccada mai più.

    RispondiElimina
  5. Il 27 gennaio è la giornata della memoria "per non dimenticare" quello che è successo nel passato ai tempi della guerra, quando migliaia di persone ebree sono morte per essere considerate di razza inferiore.E'una cosa inaccettabile e spero che non riaccada mai più.
    Martina Bracone

    RispondiElimina
  6. Se tutto ciò che è accaduto ci fosse di nuovo sarebbe una cosa terribile. Solo il pensiero che qualcuno sia inferiore all'altro é disprezzante perché siamo tutti uguali. Itler lo faceva perché gli ebrei erano la razza più intelligente e quindi, non li poteva ingannare; mentre con gli altri la cosa era più facile. Non avevano conoscenze al di fuori della loro cultura e del loro modo di fare. Non dobbiamo dimenticare perché tutto ciò non avvenga di nuovo

    RispondiElimina
  7. Ciò che ha fatto Hitler e altri nazisti è pauroso non so se mi spiego ma si può far morire di fame,sete e lavoro una persona come te che ha gli stessi diritti delle altre del mondo non bisogna dimenticare ciò che è accaduto e che non deve più accadere.

    RispondiElimina
  8. Incredibile no...sembra impossibile che una cosa come questa possa essere esistita veramente, purtroppo è così e al solo pensiero di come si possano essere sentiti quelle povere persone mi fa quasi piangere, ma poi se ci pensiamo sono morti anche molti italiani basti pensare ai racconti di mio nonno: persone che gli sono morte in faccia, sentire i bombardamenti. Insomma è un evento che non va dimenticato perché da questo dobbiamo andare avanti e migliorarci, anche perché com' è che si dice dagli errori si impara...

    RispondiElimina