il blog delle classi seconde - Scuola Secondaria I grado -Petacciato (CB) - A.S. 2017-18

il blog della III B - classe 2.0 Scuola Secondaria I grado - Petacciato (CB)




mercoledì 8 novembre 2017

La parola ai ragazzi




Bebe Vio: "Sciàllati come me!" (da Il Messaggero)

15 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Questo articolo mi ha fatto ripensare a tutte le volte che mi sono trovato davanti alle difficoltà che in confronto a quelle di Bebe Vio sono stupidaggini, e volevo arrendermi. Mentre leggevo mi sono un po' commosso quando ha parlato di suo padre che, quando lei voleva suicidarsi, lui le diceva di non arrendersi mai, perché la vita è una figata.
    FORZA BEBE!!!

    RispondiElimina
  3. Secondo me questo articolo insegna ad essere sempre se stessi, ad affrontare e superare gli ostacoli e a vivere la vita con serenità in quanto questa ci riserva sia cose positive sia cose negative.

    RispondiElimina
  4. Questo articolo mi è piaciuto molto perchè Bebe ci insegna che non dobbiamo mollare al primo ostacolo ma continuare a lottare per il nostro sogno.

    RispondiElimina
  5. Questo articolo ci deve far pensare, perchè se Bebe avrebbe mollato non sarebbe arrivata a questo punto, per questo non ci dobbiamo arrendere al primo ostacolo che incontriamo o alle cose che dicono gli altri su di noi, ma continuare e credere in noi stessi, perchè la vita è tutta da scoprire.

    RispondiElimina
  6. A mio parere Bebe Vio è un esempio da seguire perché dice di non arrendersi mai anche davanti ai problemi più difficili, inoltre fa vedere come anche una persona senza braccia o senza gambe possa fare sport come tutti

    RispondiElimina
  7. Leggendo questo articolo mi sono commossa perché Bebe, nonostante i suoi problemi, non ha mai smesso di lottare per ciò che la rendeva felice e per i suoi sogni. Dice di essere il più "noi stessi" possibile perché soltanto così tutto andrà bene. La gente, al giorno d'oggi, di arrende alla prima difficoltà che incontra. Ma secondo me sono proprio quelle difficoltà, anche minime, che dimostrano la propria forza interiore e la voglia di lottare per ciò che desideriamo di più...
    ~Vittoria~

    RispondiElimina
  8. Questo articolo mi è piaciuto molto perché ti insegna a non arrendersi mai e che tutto è possibile

    RispondiElimina
  9. In questo articolo Bebe Vio mi ha fatta pensare molto perché dice di essere sempre se stessi, di mostrarci sempre per quello che siamo e soprattutto di non arrendersi mai ma andare sempre avanti e lei anche senza braccia e gambe è riuscita a superare ogni ostacolo e ad anche ad essere campionessa alle Olimpiadi di Rio.

    RispondiElimina
  10. L'articolo che ho appena letto mi ha fatto riflettere molto,specialmente quando Bebe Vio voleva arrendersi,ma con l'aiuto del padre la paraolimpica decise di non mollare.
    Il suo comportamento l'ho prenderò in considerazione quando ho un problema difficile da affrontare mi dirò"Caspita,Bebe Vio è una paraolimpica ed è riuscita ad affrontare tutti i suoi problemi,allora io non mi arrenderò.Farò come lei"

    RispondiElimina
  11. Prima pensa al suicidio e poi il padre gli disse che la vita era stupenda,è in realtà è così.Congratulazioni per la medaglia d'oro nel fioretto di Roma 2017.Mi raccomando:bisogna essere sempre se stessi.

    RispondiElimina
  12. questo articolo mi è piaciuto molto e mi ha fatto capire che la vita è fatta di alti e bassi e che bisogna affrontarla rimanendo se stessi

    RispondiElimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. "Bebe la ragazza d'oro" non solo nel fioretto ma anche nella vita. Bebe ha intitolato il suo libro " se sembra impossibile allora si può fare", con questa frase vuole farci capire che nonostante gli ostacoli bisogna sempre andare avanti, essere sempre se stessi e vivere la vita in modo Scialla. Dopo aver letto l'articolo sono rimasto molto colpito dalla forza che ha avuto per andare avanti e inseguire i suoi sogni.
    Manuel Caruso

    RispondiElimina
  15. Per me questo articolo mi fa pensare che dobbiamo essere sempre noi stessi e non dobbiamo mai arrenderci,perchè niente è impossibile,e in ogni momento della vita dobbiamo essere scialla cioè liberi e far quello che ci ispira di più.
    Sara El Boukari

    RispondiElimina